Per sapere se l’opera in proprio possesso è attribuibile all’Artista Emilio Scanavino e se è archiviata nel database dell’Associazione Amici dell’Archivio Emilio Scanavino, è necessario richiedere il suo esame visivo dal vero da parte del Comitato Scientifico, seguendo le seguenti procedure. Le sessioni di analisi vengono effettuate circa tre/quattro volte all’anno.

FASE PRELIMINARE

Il primo contatto avviene via email, inviando all’indirizzo info@archivioscanavino.it una foto digitale a colori dell’opera, del fronte e del retro, ad una buona risoluzione, che permetta di identificare in modo chiaro i suoi dettagli più significativi. Inoltre è necessario comunicare, le dimensioni, la tecnica di esecuzione e le informazioni sulla provenienza della stessa.

INSERIMENTO IN MAILING LIST

Dopo il primo contatto preliminare, facendo richiesta di essere inseriti nella mailing list è possibile ricevere, con largo anticipo, l’avviso per partecipare alla successiva sessione di analisi delle opere e ricevere le informazioni riguardanti l’iter da seguire e tutta la modulistica da compilare e firmare.

ESAME DELLE OPERE

L'opera viene analizzata dal vivo, direttamente in sede di riunione, dal Comitato Scientifico dell'Associazione, al fine di attestarne l'autenticità. Nel caso in cui l’opera non risulti già nota questa viene archiviata in database, se invece è già presente si verifica che si tratti esattamente dell’originale e non di una copia o di un’opera grafica. Si precisa che a seguito del solo controllo delle opere e della loro archiviazione non verranno rilasciate alcune documentazioni al richiedente. Il numero di registro con il quale l’opera viene archiviata, compare solo sul certificato di autentica, per il quale è necessario fare richiesta (vedi sezione autenticazione opere).
N.B. si visionano solo opere non montate in cornice o aventi cornice originale fatta dall’artista priva di vetro con verso e recto ispezionabili.

A coloro che sono stati inseriti in mailing list vengono comunicate le date per la consegna e il ritiro delle opere, possibili esclusivamente su appuntamento. Le opere devono essere lasciate in giacenza il tempo necessario per permetterne l'analisi.

Al momento della consegna dell’opera è necessario consegnare:

•    il materiale richiesto (vedi voce DOCUMENTAZIONE)
•    la scheda di deposito compilata e firmata (che riceverete via mail in allegato all’avviso per partecipare alla sessione di analisi)
•    l’informativa sulla privacy firmata (che riceverete via mail in allegato all’avviso per partecipare alla sessione di analisi)

DOCUMENTAZIONE

E' necessaria la seguente documentazione (per cadauna opera):

•    n. 1 CD cadauna opera, contenente un file immagine a colori del fronte e uno del retro dell’opera, formato jpg o tiff, risoluzione minima a 300dpi (CMYK), lato corto 30 cm.
•    n. 3 stampe fotografiche professionali a colori cm. 18x24 del fronte.
•    n. 1 stampa fotografica professionale a colori cm. 18x24 del retro.
•    n.1 stampa fotografica professionale a colori cm. 18x24 dei particolari di firma e scritte al retro.
•    n.1 fotocolor (ektachromes) cm. 10x12 del fronte dell’opera (in alternativa un file formato tiff. a 600dpi, CMYK, base 30 cm).

N.B. Le fotografie professionali devono essere realizzate a colori (con scala colore), in formato 18x24 cm, su carta fotografica preferibilmente marca FujiColor Crystal Archive Paper Suprime. Per le sculture e le ceramiche, le fotografie devono rappresentare due angolazioni, e un particolare della firma.

L'Archivio si riserva il diritto di rifiutare la documentazione e richiederne di nuova o di richiedere materiale supplementare, qualora ritenuto necessario o qualora questa non corrisponda alle caratteristiche richieste.

Il materiale è da pervenire con l’opera al momento della consegna della stessa e non da inviare precedentemente o successivamente.

COSTI ESAME DELLE OPERE

Le attività di consulenza per l’archiviazione di opere non già note, il controllo di quelle archiviate e l’emissione dei certificati di autentica sono a pagamento.

Il costo per il solo controllo delle opere è di € 61,00 IVA al 22% inclusa (per cadauna opera), come rimborso forfettario per le spese e le attività relative alla consulenza.

Il versamento dell’importo tramite bonifico bancario dovrà avvenire a seguito della consegna dell’opera e prima del suo ritiro. Gli estremi per il pagamento saranno forniti al momento della consegna.
La ricevuta di avvenuto pagamento va anticipata via mail all’indirizzo info@archivioscanavino.it  e in copia cartacea in sede di ritiro dell’opera.

In difetto l’esito dell’esame non verrà comunicato.

N.B. Anche nel caso in cui le opere non siano attribuibili a Emilio Scanavino, il versamento non è rimborsabile.

IMPORTANTE!

L’Associazione non esprime pareri di autenticità sulla sola analisi di documentazione fotografica cartacea o digitale.
L’Associazione non effettua valutazioni economiche delle opere.

autenticazione opere